CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
lunedì 16 luglio 2012
Vi racconto com'è andata, quando ho visto il tema dell'MTC  di questo mese
non volevo assolutamente partecipare: mi cimento a volte d'estate con il sorbetto, ma per quanto riguarda il gelato ho fatto solo quelle alle rose, perchè è una preparazione che, non avendo la gelatiera, non rientra proprio nelle mie corde. Stavo per abbandonare, ma ho deciso di fare un ultimo tentativo e sono andata dalla mia fedele assistente, le ho detto molto schiettamente che non avrei partecipato e che lasciavo a lei l'onore. Stranamente questa volta non si è tirata indietro, ovviamente ringalluzzita dalla menzione speciale dell'MTC del mese scorso, mi ha subito risposto senza alcun indugio di non preoccuparmi e soprattutto di non intromettermi. 
Vi dico che è stato veramente uno spasso ha trascorso i primi giorni in assoluto silenzio, lei lo chiama meditazione, ma notavo che il suo cervello era veramente molto attivo ... poi una mattina l'ho trovata in cucina non vi dico, da morire dal ridere, sbatteva i tuorli con lo zucchero, metteva il latte sul fuoco, frullava la frutta e tutto con le sue zampotte, beh in effetti erano un po' inzaccherate, ma non le ho detto nulla per non urtare la sua sensibilità. Mi ha detto che ha avuto solo qualche problema a denocciolare le ciliegie e in quel momento mi sono sentita un po' in colpa, ma ogni tanto bisogna lasciare le redini e demandare,
Il mattino seguente l'ho trovata con il suo cappelino da cuoco ovviamente con il buco per le orecchiotte, che impastava tra nuvole di farina che si sollevavano ogni volta che sbuffava, volevo domandarle cosa stesse facendo, che non mi sembrava il caso di accendere il forno con questo caldo, ma il suo sguardo mi ha intimorito, era veramente stremata, ma, so che, per nulla al mondo si sarebbe arresa,
Così mi sono fatta da parte e ho atteso molto incuriosita, volevo proprio vedere cos'avessr combinato.
Dopo aver chiuso e aperto il congelatore innumerevoli volte, ad un certo punto ho avuto paura che si chiudesse dentro per sbaglio, mi ha chiamato e tutta fiera mi ha presentato la sua preparazione dicendomi: "tri cat is megl che uan!" Questo è il gelgatto, in tuo e mio onore". Come si può non essere contente nell' avere un'assistente così solerte, fantasiosa e soprattutto zen?
Ha faticato tantissimo, ha dovuto combattere con temperature che hanno sfiorato i 40° con alto tasso di umidità e poi per la prima volta mi ha detto che avrebbe voluto avere una pellicciotta con la cerniera lampo ..., eccola qui mentre si gode un po' di calma.


Per il gelato ha seguito passo, passo la ricetta di Mapi, ovviamente il suo è stupendo. Magali, per la prima volta, mi ha pregato di scusarsi con tutti, ma lei ha veramente fatto del suo meglio.


Gelgatto
Gelato alla ciliegia (senza gelatiera)

Ingredienti:
500 ml latte fresco intero
500 g ciliegie
200 g zucchero semolato
6 tuorli di uova grandi
2 cucchiai di acqua (cucchiaio-misurino da 15 ml)
2 cucchiai rasi di zucchero semolato (cucchiaio-misurino da 15 ml)
½ cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
Resa: 1 litro

Preparazione:
preparare la crema inglese con il latte, lo zucchero, i tuorli, come spiegato nella ricetta del gelato alla vaniglia sopra riportata, poi abbatterne la temperatura e riporla in frigorifero per almeno un’ora o anche tutta la notte.
Denocciolare le ciliegie, poi metterle in una pentola insieme allo zucchero e l’acqua. Mettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa e cuocere per 15 minuti circa, mescolando. Togliere la pentola dal fuoco, frullare per ottenere una purea fine e abbattere velocemente la temperatura immergendo la pentola in una ciotola con acqua e ghiaccio. Trasferire in un contenitore a chiusura ermetica e mettere in frigo per almeno un'ora.
Amalgamare i due composti ormai freddi, unire l’estratto di vaniglia e procedere al condensamento manuale o meccanico come spiegato per il gelato alla vaniglia, fino a quando questa non assume la consistenza della panna montata. Mettere nella vaschetta riempiendola fino a 6 mm dal bordo, coprire con un rettangolo di carta forno tagliato a misura del contenitore facendolo aderire alla superficie e passare nella parte più fredda del congelatore per almeno un’ora, prima di servirlo. Se fosse trascorso più tempo e il gelato fosse troppo solido, passarlo in frigo per 20 minuti.
Se non avete la gelatiera: trasferire il composto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio (le misure ideali sono cm 23x16x38, altrimenti suddividetelo in più contenitori piccoli, in modo che congeli uniformemente), tappare e riporre nella parte più fredda del freezer per 60-90 minuti. Trascorso questo tempo la miscela sarà ghiacciata sulla base e sui bordi, ma morbida al centro. Mescolarla molto velocemente con uno sbattitore elettrico per uniformarne la densità (volendo la si può trasferire velocemente nel robot da cucina per frullarla), poi riporla nuovamente nella vaschetta livellandola bene e rimettetela in freezer. Ripetere il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno; dopo la terza volta trasferire il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene e riempita fino a 6 mm dal bordo; coprire il composto con un rettangolo di carta forno fatto aderire alla sua superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappare e rimettere in freezer per 30-60 minuti per far raggiungere al gelato raggiungere la giusta densità. Prima di servirlo, passarlo in frigorifero per 20 minuti.

Gatti
Ingredienti:
250 g di farina
1 uovo
100 g di zucchero vanigliato
100 g di burro
un pizzico di sale

per la versione cioccolato:
2 cucchiai di cacao amaro

per la versione a macchie:
1 una manciata di gocce di cioccolato

Preparazione:
mescolare e setacciare la farina con lo zucchero a velo, metterla a fontana su un piano, al centro mettere le due uova e mescolare con l’aiuto di una forchetta. Aggiungere il burro a pezzi ed impastare. Dividete il composto in tre parti aggiungete il cacao in una e le gocce di cioccolato nell’altra. Nella parte bianca aggiungete, invece, l’essenza di vaniglia. Avvolgete i tre impasti in pellicola da cucina e mettete in frigorifero per un’ora.
Tirate fuori dal frigorifero gli impasti stendeteli e con l’aiuto dello stampo tagliate i biscotti, fateli cuocere in forno a 180° per 10 minuti, toglieteli dal forno e fateli raffreddare.
Metteteli in frigorifero per un’ora.
Tirateli fuori dal frigorifero, aiutandovi con un sac à poche mettete su un biscotto il gelato per metà alla vaniglia e per metà alla ciliegia, e poi accoppiatelo con un altro biscotto, metteteli nel congelatore per almeno due ore prima di papparli.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

10 commenti:

Loredana ha detto...

Ma sono bellissimi!!!
Magalì sei bravissima!
Fortunata Helga ad avere una socia come te!!
E' inutile...proprio non ce la facciamo a tenere il forno spento! ;)

baciotti loredana

Eleonora Colagrosso ha detto...

noooooo...ma sono adorabili!!!
grande Magali!!!!! ne mandi uno a Lolo? credo proprio che gli piacerebbero.

Francy ha detto...

Chi non vorrebbe un'assistente così? e chi non addenterebbe volentieri un gelgatto di cotanto livello? oltretutto le ciliegie sono fantastiche in qualsiasi ricetta, sopratutto nel gelato!! quei biscottini a forma di pelosotta sono adorabili!! bravissime a tutte e due e un bacione!!

elenuccia ha detto...

Caspiterina, bisogna proprio che li faccia vedere alla Maggie, cosi' la mia pelosetta sfaticata capace solo di combinare guai vede come le altre micette aiutano le loro compagne di vita :-))
Questi gelgatti devono essere squisiti e sono anche carinissimi ma devo dire che Magali ruba la scena a tutti!

Alessandra Gennaro ha detto...

Sempre detto che i gatti sono i più svegli di tutti. E magalì, ancora di più: guarda un po' che socia che si è scelta!!!
Ma grandre Helga!!!
Come faremmo, senza di voi???

stella ha detto...

i tuoi gelgatti sono fantastici!

Mamma Papera ha detto...

fantastica ricetts

sississima ha detto...

è bellissimooooooooooooooooooooo, un abbraccio SILVIA

๓คקเ ☆ ha detto...

Un gelgatto tutto da mordere!!!
Bravissima Magali!!! (e brava anche la tua padrona, che ti ha lasciato fare! ^_^)

Raffaella ha detto...

Ma che belliiiiiiiiii!!! Sono un amore! Bravissime, entrambe, come sempre! ^_^
:*

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo