CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
sabato 23 marzo 2013
Questa volta dedico la ricetta del giorno a coloro che sono imprigionati in un vortice indescrivibile di pressioni a cui non riescono a sottrarsi, a coloro che difficilmente parlano veramente a fondo di sè, perchè chi crederebbe? A coloro che, nonostante tutto, hanno ancora la forza di sperare, sognare, credere, andare avanti, a coloro che attraverso le parole sanno trasmettere emozioni, sanno toccare le corde profonde dell'anima, a coloro che amano i colori, la vita, a coloro che riescono a vedere sempre l'arcobaleno, a coloro che riescono a ridere e che, in fondo, sanno ...
Questa volta la ricetta la dedico a me ...
Eccoci per il consueto e piacevole appuntamento con Cinzia e Valentina .
I colori di questo mese sono il bianco e il giallo ed era gradito un riferimento alla prossima Pasqua, quindi ho sono andata da Magali e le ho chiesto consiglio, perchè avevo in testa una parte della ricetta, ma non riuscivo a trovare un abbinamento idoneo e ancor più un riferimento alla Pasqua. Lei, sfoderando la sua proverbiale pazienza, (immaginate quanto possa interessare a una gatta la cucina ...) mi ha detto: "Sei una persona particolare, ormai tutti lo sanno, quindi non puoi far altro che fare quello che fai di solito, usare la tua fantasia!". Bel consiglio, sembra facile e poi ad un tratto come mi accade sempre, si è accesa la lampadina, quindi presento questa ricetta inusuale per una Pasqua diversa dal solito, per questo motivo partecipo anche al contest di Dana.
Era da un po' di tempo che volevo fare il lemon curd, ma contando che non amo molto le creme al limone e che quest'anno, non so come mai mangio due pompelmi al giorno, ho deciso di fare il grapefruit curd, quindi la parte "gialla" era sistemata, ma la bianca? Boh. Girovagando nella blogosfera ho trovato da Emanuela questi biscottini al cocco che mi sconfinferavano (che bello il termine sconfinferare!) e così ho iniziato l'impresa, ma non è finita qui. Volevo fare dei biscotti a ovetto ... invece pur avendo fatto delle palline, nel forno si sono tutti stesi ... a forma di biscotto rotondo ovviamente. Ovviamente non mi sono persa d'animo, ho aggiunto, ad occhio, un pochino di farina e ho fatto altre palline (per fortuna avevo infornato metà dell'impasto) che ho fritto e questo è il risultato. Dimenticavo la cosa più "goduriosa" è pucciare le "uova" dentro il grapefruit curd!



Un nido speciale - Ovetti con grapefruit curd
Ingredienti per 6 persone:
per il grapefruit curd:
20 g di succo di pompelmo
Zeste di mezzo pompelmo
2 uovo
40 g di burro
70 g di zucchero

per gli ovetti:
150 g di farina 00 io ne ho usata un po’ di più
100 g di farina di cocco
125 g di zucchero semolato
1 uovo + 1 tuorlo
100 g di yogurt al cocco (io ho usato yogurt bianco)
2 cucchiai di olio di semi di mais
1pizzico di lievito per dolci
qualche cucchiaio di latte (solo se serve, io non l’ho usato)
olio di oliva per friggere

un albume
un pochino di farina di cocco

per la presentazione:
3 pompelmi

Preparazione:
lavate bene i tre pompelmi, tagliateli a metà e scavateli bene.
grapefruit curd:
lavare bene il pompelmo, ricavare la buccia grattugiata dalla metà di uno di questi.
Mettete le uova sbattute, lo zucchero, il succo di pompelmo e il burro a pezzetti in una piccola insalatiera e mescolate, aggiungete la buccia grattugiata. Mettete l’impasto in un pentolino e poi su una casseruola dove ci sia dell’acqua bollente, fate attenzione che il fondo non tocchi assolutamente l’acqua. Mescolate finchè il composto non sia caldo, poi utilizzate una frusta, finchè la crema non si ispessisce. Versate un po’ di crema sul fondo di ogni pompelmo, serbatene un po’ per decorare.
Ovetti:
mescolate le due farine e disponetele a fontata con il lievito. Al centro raccogliete le uova, lo zucchero, lo yogurt, l'olio e iniziate ad impastare. Formate una palla, avvolgetela con della pellicola e la riponetela in frigo per una mezz'ora.
Trascorso il tempo riprendete l'impasto e formate delle palline.
In una casseruola alta mettete dell’olio di oliva e friggete. La cottura degli ovetti è rapidissima.
Metteteli su una carta assorbente.
In una scodella sbattete un albume, passateci rapidamente gli ovetti, fateli poi passare nella farina di cocco.
Disponete gli ovetti nei pompelmi e guarnite con la crema.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

6 commenti:

Cinzia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Cinzia ha detto...

ma che meraviglia Helga!
Sono presentati benissimo e trovo l'idea davvero originale... poi sei stata bravissima a tentare anche l'esperimento di friggere l'impasto dei biscotti, saranno stati anche più golosi :)
GRAZIE per questa ricetta completa e molto pasquale!
e sono contenta che partecipi anche al contest della mia cara amica Dana

sabina ha detto...

ciao carissima, mi è piaciuto tanto leggere il post di oggi....
ho da poco scoperto il lemon curd al limone e non mancherò di provare anche quello al pompelmo, che adoro, gli ovetti poi.......nell'insieme hai creato un dessert pasquale favoloso, troppo carina anche la presentazione
un bacione a te e una grattatina sul collo a Magali
sabina

Dana ha detto...

Sicuramente piacevole. Grazie per averla dedicata al mio contest.
A presto!

Love for Food and Photography ha detto...

Ciao care Helga e Magalì!!
che belli i cestini col grape curd! io ho provato a fare il lemon curd l'anno scorso e non mi è riuscito..
Tanti cari saluti a entrambe,
Dany
ps la neve si è sciolta e spero non ne arrivi più!!

elenuccia ha detto...

Che carini questi cestini Helga. Adoro i pompelmi, in verità tutti gli agrumi ma i pompelmi in particolare e l'idea di farci il curd è favolosa. Chissà perchè non mi è mai venuta in mente :)

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo