CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 21 dicembre 2014
Il blog è lo specchio della mia vita. Non sono mai stata in grado di fingere e se, dipendesse da me, non avrei pubblicato assolutamente nulla in questo periodo, perché sto vivendo dei giorni veramente pesanti a causa di delusioni e amarezze causate da molte persone. Non me la prendo con il destino, perché, come ho più volte scritto qui, tutto accade per un motivo, anche gli avvenimenti più dolorosi hanno una spiegazione ben precisa. La mia vita è da sempre una corsa ad ostacoli, ogni tanto ho qualche breve momento di pausa per poter riprendere fiato, ma poi devo ricominciare a superarli. Questo non esclude la sofferenza, ma ora ho ben chiaro cosa devo fare. Ce la farò? Questo lo scopriremo insieme, perché vi terrò aggiornati sulla mia vita.
Ci sono sfide che ci poniamo volontariamente, altre sono obbligatorie ed affrontarle è il solo modo di avere la speranza di stare meglio. Ed è proprio questo che mi accingo a fare, non mi domando se sono pronta, ma mi metto in moto, perché il cambiamento è doveroso. Sono anche conscia che qualsiasi nuova situazione non sia mai completamente positiva, ma l’importante è che sia migliore del presente.
In tutto questo vi è, però, una nota positiva: la presenza da parte di persone amiche, sono poche, virtuali e non ma, in svariate forme mi hanno fatto percepire la loro vicinanza e io pubblicamente le voglio ringraziare. Non riesco facilmente ad esternare i miei sentimenti, ma voglio dire grazie di cuore a Antonella, Bruna, Elena, Jane, Laura, Mariangela, Pia grazie per essermi vicine con parole, pensieri, fotografie e tanto affetto. Ringrazio anche Fabio per essermi vicino seppur con il suo burbero carattere e, permettetemi, anche Magali, perché il suo essere sempre al mio fianco, le sue coccole inusuali e improvvisi, i suoi sguardi buffi, mi hanno aiutato, semplicemente, perché quando si è tristi, non bisogna assolutamente crogiolarsi, ma aggrapparsi a qualsiasi cosa per risalire la china. Grazie a tutti, anche a con ipotetico albero natalizio avrei voluto solo trovare un pacchetto ben confezionato contenente una cosa per me importante: la tranquillità, ma così non è stato. Sono già due anni consecutivi che questo periodo, per me, è nefasto, quindiloro che passano velocemente da qui ...
Come regalo sotto u mi sto attivando seriamente affinchè il prossimo anno non accada più. Non faccio parte della schiera di coloro che si lamentano ad oltranza e non agiscono, io sopporto fino all’inverosimile, poi rifletto e capisco cosa devo fare per cambiare, per far sì che sotto l’albero di natale del 2015 possa trovare l’agognato regalo!
Ed ora immergiamoci nel fascino proprio di questo periodo, perché ognuno ha il suo dolce che profuma di Natale, per me è il pain d'épices, lo faccio sempre ascoltando le canzoni natalizie, lo regalo e riscuote sempre successo.
Quest'anno ho provato questa versione molto semplice, il profumo che si spandeva nella cucina durante la cottura, ha riempito tutta la casa creando veramente un'atmosfera magica! Vi aspetto, qui sul blog, nei prossimi giorni per i consueti auguri!


Plum cake al miele - Pain d'épices II
Ingredienti:
320 g di miele
1 uovo
110 g di burro
130 g di latte
270 g di farina
2 cucchiaini rasi di bicarbonato
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
2 cucchiaini di melange di spezie per pain d’épices (cannella, badiana, garofano, cardamomo)
2 pizzichi di sale

Preparazione:
preriscaldare il forno a 180°.
Fate fondere il burro e fate raffreddare.
Setacciate la farina, il bicarbonato, il lievito, le spezie e il sale.
Versate il miele in una casseruola e fate scaldare, togliete dal fuoco e aggiungete l'uovo, mescolate bene.
Aggiungete il il burro e il latte, mescolate e aggiungete pian piano il  miscuglio dei secchi, amalgamate bene con la frusta.
Versate in uno stampo da plumcake imburrato, infornate e fate cuocere per 45 minuti circa.
E come dice Magali "leccatevi i baffi!"

2 commenti:

Flavia A ha detto...

E' vero il blog deve essere una sorta di diario in cui si condividono ricette, ma anche emozioni. Anche se non ti conosco e, ad essere sincera, non "frequento" molto il tuo blog, mi spiace apprendere che per te questo non è un buon periodo. Non puoi sapere quanto ti capisco. Spero tanto ne uscirai presto e ti abbraccio forte!

elenuccia ha detto...

Ciao Helga, rieccomi qua carissima. Mi dispiace leggere che anche quest'anno non potrai goderti un Natale tranquillo e felice. Sai che faccio il tifo per te, anzi qua facciamo tutti il tifo per te, anche Magò :-)
Per ritrovare un po' di serenità non potevi che preparare una ricetta che più francese non ci può. Ti immagino in cucina a mescolare dolcemente con Magali che ti guarda silenziosa, ma di quel silenzio che dice tanto. Tantissimi auguri tesoro

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo