CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 18 ottobre 2015
La pubblicità di questo film invadeva le varie gallerie del metrò di Parigi, quando ci sono andata l’ultima volta e mi ero ripromessa di andarci quando fosse uscito da noi.
Voi dovete sapere che non amando la mia città esco malvolentieri e vado al cinema che sta nella via in cui abito, ma stavolta questa pellicola non era in programmazione lì. L’ultradoppio, stranamente era libero di sabato, e mi ha proposto di andare al cinema, quindi ho volto al volo l’occasione.
Ben, Robert de Niro, è un pensionato vedovo che, pur avendo sperimentato mille attività e passatempi, si annoia moltissimo senza un impegno lavorativo, quindi coglie al volo l’occasione di svolgere uno stage presso una ditta di vendita online di abbigliamento.
La trentenne fondatrice dell’azienda Jules, Anne Hathaway, è una donna che ama il proprio lavoro svolgendolo con cura e dedizione, incapace di delegare arrivando così al punto di non aver tempo ed energia per la propria vita privata.
Jules, dopo aver vinto le prime diffidenze nei confronti del settantenne, pacato, efficiente, sempre con la parola giusta al momento giusto, tra i due si crea un rapporto di amicizia, lei si rende conto di avere al proprio fianco un consigliere saggio e arguto, un collaboratore professionalmente valido e desideroso di imparare le nuove tecnologie, una persona disponibile e sagace.
Ben con le sue doti riesce veramente a diventare, come si autodefinisce, lo “zio” dell’ufficio e con la sua disponibilità umana non può che affascinare e travolgere tutto lo staff, compresa anche Fiona, l’attraente massaggiatrice incaricata di allentare le tensioni in ufficio, con cui inizierà una relazione.
Che dire il film, non ha nessuna pretesa se non quella di far star bene lo spettatore ed in questo raggiunge perfettamente lo scopo, scorre fin troppo velocemente tra battute, problemi di vita quotidiana ed alla fine rimane solo il rammarico di non avere un “Ben” a portata di mano, una presenza rassicurante, una parola amica e confortante.
Una commedia che consiglio vivamente a tutti coloro che desiderano ridere, sorridere, vedere scorci di una New York che rapisce il cuore e vi dico che sono stata talmente bene che quasi quasi vado a rivederlo!
Al cinema oggi ho incontrato una cara amica Mary con sua mamma, sono stata tanto contenta, perché abbiamo avuto l’occasione di scambiare due chiacchiere, che di solito scambiamo via mail.
Voi direte e che c’è di strano e io vi risponde che vado al cinema lontano da casa mia in media due volte l’anno (e non sempre allo stesso), che Torino ha circa 900.000 abitanti, quindi pensate quanto sia la possibilità di incontrare qualcuno che si conosce …
Coincidenze della vita che fanno riflettere sul fatto che ci crediamo o meno il destino riveste sempre una posizione determinante nella nostra esistenza.
Ho già utilizzato questa pasta (trovate anche il riferimento al sito di Ambra),  replicandola ho aggiunto il bicarbonato e, non avendola consumata tutta in una volta, per riscaldarla ho utilizzato il microonde che vi consiglio vivamente, perché rimane morbida.
Questo ripieno è molto saporito e ve lo consiglio vivamente.

Torta salata saporita
Ingredienti:
per la pasta per una tortiera di cm 23 di diametro:
250 g di farina
125 ml di acqua
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio

Per il ripieno:
2 zucchine
2 melanzane piccole
2 peperoni rossi piccoli
2 cipolle bionde
2 spicchi d’aglio
80 g di panna di soia
1 uovo
150 g di feta
1 cucchiaino di origano
olio d’oliva
sale
pepe
pane grattugiato

Preparazione:
per la pasta: in un recipiente (io ho utilizzato un comune robot da cucina) mettete la farina, il bicarbonato di sodio, il sale e l’olio e aggiungere, poco per volta l’acqua finchè non si otterrà un impasto elastico, ma non troppo compatto. Avvolgere la pasta matta nella pellicola e farla riposare per almeno 30 minuti.
Pulite le cipolle e affettatele sottilmente. Lavate e mondate le altre verdure e tagliatele a pezzetti, mettetele da parte.
In una padella scaldate l’olio d’oliva e soffriggete la cipolla, aggiungere le altre verdure e fate saltate il tutto a fiamma viva finchè non saranno tenere.
In un recipiente sbattete l’uovo, unitevi la crema di soia, la feta tritata grossolanamente, l'origano e regolate di sale e pepe.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile, rivestite una tortiera precedentemente foderata con carta forno, bucherellate la pasta con i rebbi di una forchetta e mettete dentro le verdure saltate. Versate sopra il composto di uovo e crema di soia, rigirate la pasta matta in eccesso verso l’interno della tortiera.
Spolverizzate con il pane grattugiato.
Infornate a 180° per 25-30 minuti. Lasciare raffreddare e servire.
E come dice Magali "leccatevi i baffi!"

2 commenti:

elenuccia ha detto...

Questo film mi ispira moltissimo, già vedere il promo mi mette di buon umore. Invece mercoledì sono andata a vedere InSideOut ed è davvero delizioso, te lo consiglio vivamente perchè è un film dolce, delicato e se lo si guarda con un certo occhio anche profondo.
purtroppo in casa mia le torte salate non vanno tanto, la dolce metà preferisce le frittate. Comunque sembra ottima, quindi credo che cercherò di convertirla a versione frittata

Ilaria Agostini ha detto...

Ciao Helga :-)
Sia il film che la torta mi ispirano parecchio quindi nn resta che buttarsi a vedere il primo è provare la seconda!!! Qui le torte salate piacciono parecchio....baciotti a Magali

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo