CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 29 novembre 2015
La vita continua, ma il mio cuore è sempre là ...
Marie-Agnès Gillot
Oggi vi parlo di Daniela, del suo blog “calme et cacao”, capace di stregarti per l’atmosfera magica che si respira. Da lei ci si sente “accolti”.
Ho partecipato con molto piacere alla sua iniziativa “la danza delle scatole di latta”. Era sufficiente inviarle una mail affinchè lei potesse abbinarti ad un’altra persona, con l’intento di inviarsi reciprocamente una scatola di latta, nuova o usata, con dentro una ricetta.
Ho avuto molti ripensamenti prima di acquistare la scatola per la mia compagna di danza, per fortuna ero a Parigi e così avevo un attimino più di tempo, e ne ho scelto una che mi ha subito colpito per i suoi colori “caramellosi”.
A lungo ho meditato su quale ricetta scegliere, ero indecisa tra tre:
una a detta di tutti è il mio cavallo di battaglia, l’altra è la ricetta che dopo sei anni di blog è piaciuta di più alle mie papille e la terza è la ricetta del cuore.
Questo è uno scambio che sa di magia, si invia una scatola con una ricetta ad una persona sconosciuta, alla quale si deve necessariamente trasmettere un “pezzetto” di sé, perché la vita è fatta di attimi, momenti, emozioni, quindi la mia scatola non poteva che contenere la ricetta del cuore.
Il dolce per eccellenza della mia infanzia, che racchiude i bei momenti, un’atmosfera gioiosa, un profumo unico che ogni volta è capace di farmi tornare indietro nel tempo …
La mia scatola racchiude tutto questo …
Ringrazio tantissimo Serena, per la scatola che ho ricevuto, per la ricetta e il pensiero per Magali, e spero, di cuore, che il mio “strudel” possa donarle tanti attimi felici.
Ringrazio anche tanto Daniela per averci donato un po’ di magia, per averci fatto tornare indietro nel tempo facendoci provare emozioni infantili che danno gioia e riscaldano il cuore.
Eccomi qui a riproporvi la ricetta (che non avevo mai preparato) che ho ricevuto e la bellissima scatola, Serena mi manda così un ricordo di New York, città che ho sempre desiderato, ma non ho mai visitato, in cui sono convinta mi troverei benissimo!
Spero che un po’ della magica atmosfera sia arrivata fino a voi!
Ed ecco la ricetta che mi ha inviato Serena, fa da sfondo la bellissima scatola unita ad essa.
Brownies al cioccolato e lamponi di Serena
Ingredienti per uno stampo rettangolare 22X28 cm:
200 g di cioccolato fondente
200 g di burro
200 g di zucchero di canna integrale
4 uova
200 g di farina 00
¼ di cucchiaino di lievito per dolci
40 g id cacao amaro
200 g di lamponi freschi
2 pizzichi di fleur de sel
½ cucchiaino di essenza naturale di vaniglia

Preparazione:
accendete il forno a 160°.
Fondere il burro e il coccolato a pezzi in un pentolino antiaderente su fiamma bassissima, ricordandovi di girare spesso, così da far legare bene tra loro i due ingredienti.
Mettete n una ciotola le uova con lo zucchero e lavorate brevemente.
Aggiungete la farina, il lievito, il cacao amaro, il sale e la vaniglia.
Lavorate gli ingredienti e aggiungete a filo il cioccolato fuso.
Mescolate fino ad ottenere un composto liscio, lucido e privo di grumi.
Foderate lo stampo con un foglio di carta forno, trasferiteci dentro il composto al cioccolato, cospargete tutto con i lamponi premendoli appena nell’impasto e infornate per circa 40/45 minuti.
Il brownies non deve risultare asciutto, pertanto quando farete la prova dello stecchino, verficate che non ne venga fuori completamente asciutto.
Sfornate il dolce e fatelo raffreddare nello stampo prima di tagliarlo a quadretti.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

1 commenti:

elenuccia ha detto...

Che forte Magali che gioca come una cucciola, che musetto che ha :-) sono sicura che Serena abbia sicuramente apprezzato la tua scatola e il tuo strudel. Le ricette del cuore hanno quel qualcosa in più che le rende speciali.
Si credo anche io che New York ti piacerebbe. Non ha lo stesso flavour di Parigi, meno elegante, ma certamente piena di energia positiva. Davvero molto stimolante, piena di teatri e di musei stupendi.

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo