CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
giovedì 31 dicembre 2015
Ecco la nostra vigilia
Ora pensiamo all'anno che verrà!
Ho deciso di non fare alcun proposito, ho chiesto la realizzazione di due piccoli desideri, entrambi riguardano la salute, per il resto sono assolutamente contenta di quello che ho, se nulla muta va benissimo così. Poi se arriva la realizzazione di qualche sogno, certo che non la rispedisco al mittente!
Non so cosa voi volete da questo bisesto 2016, mi raccomando fate in fretta, avete qualche monento per pensarci prima che scocchi l’ora zero!
Come d’abitudine per “cominciare” l’anno (ci pensate che sono ormai 6 anni di blog?) ho scelto una foto, che ho scattato quest'estate, ricca di colori, allegra, poetica come desidero sia quest’anno!

domenica 20 dicembre 2015
Sono stanca ... quest'anno, molto di più degli altri, il web e i social networks pullulano di foto di cibo, soprattutto le donne, non fanno altro che pensare e proporre menù luculliani. So già che il 7 gennaio ci saranno invocazioni del tipo "sono ingrassata, oggi inizio la dieta". Che senso ha? 
Io mangerò come tutti gli altri periodi dell'anno, perchè questa è la mia abitudine di vita.
Anche per quanto riguarda i regali, sono controcorrente, non amo riceverne, e se dovessi esprimere un desiderio in merito, vorrei trovare sotto l'albero (che non ho neanche fatto) oltre alla scontata salute (di cui ho parecchio bisogno in questo periodoo) e serenità, mi piacerebbe provare un'emozione diversa, anche in ambito culinario, qualcosa che non ho mai fatto prima, un ricordo da conservare nella mente e nel cuore. Quindi visto che non festeggio ricopro il ruolo di "pecora fucsia", perchè è troppo divertente!
Desidero, però, tramite Magali esternare a voi tutti auguroni di cuore.
Bando alle chiacchiere qui di seguito trovate una ricettina ottima anche per un pensiero natalizio, io l'ho aromatizzata con il Calvados, ma potete scegliere ciò che preferite!
Tartufi al Calvados
Ingredienti per 35 tartufi:
185 g di cioccolato fondente al 50% di cacao
125 g di panna da cucina
20 g di miele
1 cucchiaio di Calvados
35 g di burro morbido
cacao amaro quanto basta per spolverizzare

Preparazione:
fate fondere il cioccolato a bagnomaria fino ad ottenere un composto liscio.
Fate riscaldare la panna con il miele finchè no sobbolle, versatela in tre volte, mescolando ogni volta, sul cioccolato fuso. Il composto deve essere molto liscio, aggiungete il Calvados e mescolate.
Attendete un attimo che il composto si intiepidisca e aggiungete il burro a piccoli dadi , mescolate finchè il tutto sia ben fluido.
Foderate uno stampo con la pellicola alimentare (io ne ho usato uno di 15 cm X 15 cm, versatevi il composto, fate raffreddare a temperatura ambiente e poi riponete in frigorifero per una notte.
Il mattino seguente prendete un foglio di carta forno, spolverizzate con il cacao amaro setacciato e “sformate” il dolce. Spolverizzate con il cacao anche la parte superiore e tagliate in strisce e poi a quadretti (Non importa che siano tutti precisamente uguali).
Pulite sovente la lama del coltello, perché il composto rimane abbastanza morbido. Spolverizzate ancora con il cacao facendo in modo che ogni “faccia” del tartufo ne sia ricoperto.
Non importa che siano tutti precisamente uguali.
Li potete conservare in una scatola di latta o un contenitore foderati di carta forno in un luogo fresco.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”
domenica 13 dicembre 2015
Durante il mio ultimo viaggio a Parigi sono andata a vedere questa mostra di Philippe Halsman intitolata 
ÉTONNEZ-MOI!

Questo fotografo americano debutta a Parigi intono agli anni 30 e, successivamente tra il 1940-1970, raggiunge, con il suo studio newyorkese, l’apice del successo.
Philippe Halsman
Rimangono nella memoria i suoi stupendi ritratti.
 
Egli, nel corso della sua carriera, inventa la “jumpology”, immortalando personaggi noti nell’atto di saltare, perché è convinto che “quando si salta, la maschera cade e si svela la vera personalità”. Impiegò ben 5 anni a convincere Marilyn Monroe e dovette saltare ben 200 volte prima di ottenere uno scatto accettabile!

 
Vi assicuro che, sembra facile saltare in alto, ma non lo è! All’esterno dell’esposizione c’era uno spazio per provare ed io, potevo esimermi? Assolutamente no!
 
Questa è una ricetta di Benedetta Parodi e la “morte sua” è servirla accompagnata da mascarpone. Buona, buona, e poi tanto per smaltire basta fare quattro salti!!! Comunque non dovete saltare per nulla se usate il cioccolato 70% di cacao.

Torta Barozzi
Ingredienti:
250 g di cioccolato fondente (io ho usato quello 70% di cacao)
80 g di burro
100 g di mandorle
1 fondo di caffè (il caffè che resta nel filtro della moka dopo aver fatto il caffè)
4 uova
150 g di zucchero
1 bicchierino di rum
un pizzico di sale

se desiderate mascarpone per "accompagnare"

Preparazione:
sciogliere il cioccolato in un pentolino con il burro, poi aggiungete il fondo di caffè e mescolate bene sul fuoco. Togliete dal fuoco.
Sbattete i tuorli con lo zucchero, poi unite il rum.
Tritate le mandorle al mixer e aggiungetele al composto di uova.
Incorporate il cioccolato leggermente raffreddato al composto di tuorli e mandorle e amalgamate.
Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e incorporateli al resto dell’impasto mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
Versate l’impasto in una teglia foderata con carta forno imburrata.
Mettete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”


domenica 6 dicembre 2015
Dicembre atmosfere felici, luci, negozi aperti ...
Per fortuna non solo la sola a non amare questo periodo dell'anno, non è per andare "controcorrente", ma le ragioni che mi spingono a pensarla così sono molte, lunghe e noiose!
Quindi vi lascio solo la ricetta, una bevanda veramente ottima da sorseggiare durante questi freddi pomeriggi! Magali, invece, ha già provveduto ad assicurarsi una folta pellicciotta!
Chai tea
Ingredienti:
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di pepe nero in grani
1 cucchiaino di cardamomo
1cucchiaino di chiodi di garofano
1 cucchiaino di zenzero fresco
1 cucchiaino di té nero in polvere
2 cucchiaino di zucchero di canna
600ml di latte

Preparazione:
mettete tutte le spezie in un pentolino con il latte e lo zucchero. Portate ad ebollizione poi abbasssate la fiamma e fate cuocere per 20 minuti a pentola scoperta.
Rimuovete il bastoncino di cannella e versate nelle tazze con un mestolo. Se non amate trovare pezzi di spezie mentre bevete, filtrate il té prima di versarlo, ma la regola vuole che le spezie rimangano dentro. Quelle piú pesanti restano comunque nel fondo della pentola. Se vi piacciono potete masticarle mentre bevete. Sono buonissime.
Le varianti possono essere la cannella in polvere invece che quella intera, il miele al posto dello zucchero, il latte di soya al posto del normale, l'aggiunta di anice o semi di finocchio. Provate con questa poi fate le vostre variazioni a seconda delle spezie di vostro gradimento.
Ottima per le giornate invernali come quella di oggi. Da bere a qualsiasi ora. Se non tollerate molto il latte provate a dividere metá acqua con metá del latte.

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo