CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 16 ottobre 2016
Innanzitutto vi auguro "Buona domenica" attraverso questo scatto parigino.
A maggio vi avevo parlato di Shakespeare and Company , una libreria parigina che amo in modo particolare, per l'atmosfera, la zona in cui si trova, ed avevo scoperto la recentissima apertura di un caffè attiguo, ovviamente mi ero riproposta di provarlo. E, come si suol dire, "detto, fatto" l'ultima volta, cioè solo quindici giorni fa (e a me sembra un secolo) sono andata. Onestamente mi ha deluso un pochino, nonostante il cappuccino e il tea siano ottimi, perchè è un po' troppo piccolo e siamo stati veramente fortunati a trovare un tavolino libero all'interno.
Non poteva mancare Lei!
Questo è lo spazio esterno
Ed ora andiamo in cucina per partecipare al contest di Flavia
che consiste nel preparare una ricetta, scelta tre quelle del blog della vincitrice del mese precedente, togliendo, aggiungendo o sostituendo un ingrediente, comunque sul blog di Flavia tutto è spiegato benissimo.
Vorremmo, veramente, partecipare tutti i mesi solo che, spesso non riusciamo a farcela, ma questa volta non potevamo mancare, perché si va a “casa” della mitica Mapi. Non la conosciamo di persona, ma è una di quelle persone che a “pelle” ops “pelliccia” ci ispirano simpatia oltre ad essere preparata e abilissima tra i fornelli! Abbiamo “frugato” a lungo tra le sue ricette, ma, come sapete, soprattutto in questo periodo siamo di corsa e abbiamo optato per questa crema di zucca che, vi assicuriamo, non è la “solita” minestra, perché ha quel tocco in più che la rende speciale, proprio come Mapi!
Crema di zucca, arancia e zenzero
Ingredienti per due persone:
400 g di polpa di zucca privata di buccia e semi
1 piccola cipolla dorata
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
600 ml di acqua bollente
1 arancia non trattata (succo e scorza grattugiata)
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
30 g di formaggio roquefort (aggiunto da noi)
sale

Preparazione:
mondare e tritare finemente la cipolla, quindi farla soffriggere per 5 minuti nell'olio, a fiamma bassissima: non deve bruciare.
Nel frattempo ridurre a dadini la zucca, e quando la cipolla sarà diventata trasparente unirvela e mescolare. Far rosolare per 5 minuti, quindi aggiungere lo zenzero grattugiato, l'acqua, il succo dell'arancia e la scorza grattugiata di metà arancia. Ricavare dall'altra metà delle striscioline di scorza, servendosi di un rigalimoni (oppure di un pelapatate, tagliando successivamente a striscioline i pezzetti ottenuti). Fare attenzione a prendere solo la parte colorata, in quanto la parte bianca è amara.
Salare leggermente, portare a bollore, abbassare la fiamma e far cuocere per 25 minuti circa, finché la zucca non sarà tenera.
Frullare tutto, assaggiare e regolare eventualmente di sale.
Servire decorando i piatti con strisce di scorza di arancia ricavate dall'altra metà dell'arancia, aggiungete il roquefort a pezzettini.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

7 commenti:

cristi ha detto...

Magali deve aver ragione! Mi piacciono molto la ricetta e le foto!

marina ha detto...

Tu e il tuo zainetto siete inscindibili! Ottima questa ricetta che (con qualche piccolissimo accorgimento) farò sicuramente!

Valeria (Wallie) ha detto...

Quanto mi piace la zucca! on l'arancia non l'ho mai provata e dato che ne ho una in frigo...
grazie e un abbraccio! Vale

flavia galasso ha detto...

Eccoviiiiiiiiiiiii.... bel post e fai venire una voglia di tornare a PArigi prima di subito! Sulle ricette di Mapi non ho dubbi sulla garanzia perchè lei è davvero precisa e attenta ad ogni minimo ingrediente..e ci mette una passione incredibile. Grazie belle ragazze...continuate così baci e buon inizio settimana Flavia

elenuccia ha detto...

Beh però dalle foto sembra un posto molto carino. Mi piace l'idea di abbinare i libro a un buon cappuccino.
Mi piace anche questa zuppa. Sebbene non ami molto le vellutate mi piace l'idea di abbinare la zucca alle arance e allo zenzero. deve dare quel tocco di freschezza e piccantino che smorza il dolce della zucca, che io trovo un pochino troppo dolce per i miei gusti. Sono una persona "amara" :-D

carmen ha detto...

Che bello, con te e con Silvia me ne vado a passeggio per splendide città senza muovermi da casa! (Spero di porele visitare "dal vivo" un giorno! )
Ottima la tua crema di zucca, un abbraccio e un grattino alla dolce Magalì, buona giornata
Carmen

๓คקเ ha detto...

Era una ricetta della Van Pelt, guarda caso, e guarda caso è una delle mie preferite: io detesto l'inverno e il freddo, le uniche cose che mi consolano, nella brutta stagione, sono la zucca, la polenta e i pizzoccheri.
E ho appena comperato una bella zucca violina intera, che ho decorticato, porzionato e congelato per i vari usi. Mi sa che questo fine settimana compero le arance - ho sempre lo zenzero in casa - e me la faccio!
Grazie per avermela ricordata!
Un abbraccio.

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo