CONTATORE

Sommario

l'MTC

l'MTC
dal 10 al 25 del mese

The Recipe-tionist

The Recipe-tionist
Dal 15 al 31

I NOSTRI VIDEO ....

PER VEDERE I NOSTRI VIDEO (TROPPO DIVERTENTI!) ANDATE IN ALTO ALLA DESTRA DELLA SCRITTA HOME PAGE

Lettori fissi

Magali

Magali
domenica 20 novembre 2016
Come sapete il blog rispecchia la mia vita, i miei umori, la mia quotidianità. E' praticamente il mio diario.
Dopo il primo traguardo già raggiunto, lunedì scorso mio nipote ha conseguito la laurea magistrale in economia aziendale. La strada ora sarà ancora più ardua, ma speriamo con il cuore che tutto vada per il meglio. Ricordo quando mi laureai, pensavo di essere arrivata, invece c'era ancora parecchia salita. L'importante è andare sempre avanti, io non sono per la laurea "ad oltranza", se si ha la fortuna di trovare un'occupazione subito ben venga, ma, piuttosto, che stare a casa a far nulla meglio studiare. La laurea non è sinonimo di cultura, dovrebbe solo servire ad "aprire" la mente, a conoscere cose nuove.
Auguro a mio nipote e a tutti questi giovani di riuscire a trovare una collocazione, qualunque essa sia, perchè avere un obiettivo da raggiungere, sapere quale strada percorrere è già importante.
Ed ora andiamo in cucina con la prima di una serie di ricette sulle pseudo lasagne, ne ho fatte una serie una più buona dell'altra. In realtà è il metodo che è una furbata! Ho fatto un semplice schemino per spiegare l'idea! Si preparano in cinque minuti, sono buone e di effetto!
Questa ricetta può essere preparata con ragù di carne oppure con ragù con fiocchi di soia, la cui ricetta la trovate qui
Lasagne aperte con ragù bianco
Ingredienti per 2 persone (contando due “lasagne” a persona):
4 sfoglie lasagna grezza
100 g di carne macinata a persona (o 50 g di fiocchi di soia)
1 carota
1 cipolla piccola
70 g di piselli surgelati
vino bianco q.b.
besciamella fatta in casa q.b.
parmigiano grattugiato fresco
olio di oliva
sale

Preparazione:
tagliare le sfoglie in metà, fatele cuocere in acqua bollente con un cucchiaio di olio salata per 5 minuti. Scolarle e distenderle su un canovaccio.
Preparate il ragù facendo soffriggere in poco olio la cipolla e la carota tritate. Aggiungete la carne, sfumate con un po di vino bianco e fate cuocere una decina di minuti, aggiungete i piselli e il sale e terminate la cottura.
Preparate la besciamella.
Disponete le lasagne come nel disegno mettendo tra come ripieno: il ragù, la mesciamella e spolverizzate con parmigiano, ultimo strato compreso. Preparatele già sul piatto per ogni persona a cui lo servirete, io ho contato due lasagne a testa.
Al momento di servire applicate su ogni piatto la pellicola alimentare bucherellate con uno stuzzicadenti, ponete in forno a microonde per 1 minuto a bassa temperatura, solo per scaldare e far fondere il parmigiano.
E come dice Magali “leccatevi i baffi!”

5 commenti:

carmen ha detto...

Ciao, tantissimi complimenti a tuo nipote!
Ottime le tue lasagne furbe, invece oggi io ho fatto lo sformato di polenta con il ragù di soia, buona serata!
Carmen

Katia Zanghì ha detto...

Una genialata davvero le tue lasagne ! Finalmente una presentazione nuova euna preparazione intelligente. Voglio proprio provarle.
Un caloroso augurio al tuo nipote sorridente !

Andrea ha detto...

Ma che bella furbata! Mi hai fatto venire voglia di lasagne, che farò presto con il tuo sistema. Un abbraccio carissimo e una carezzina al tuo Magali

Andrea ha detto...

Dimenticavo. Complimenti e tanti auguri al tuo bel nipote!

elenuccia ha detto...

Interessante come metodo. Da noi si fa sempre la classica teglia e poi si taglia in porzioni ma così è molto più elegante.

Posta un commento

Dite la vostra!

ELENCO RICETTE

ELENCO RICETTE
clicca sul micio!

Cerca nel blog

Archivio blog

Ci siamo anche noi!

Tutti Uniti!

Tutti Uniti!

Siamo

Siamo